> “Ringrazio il Presidente del Consiglio Conte per aver seguito, nonostante l’emergenza della pandemia, la importante delibera del CIPE che stanzia ingenti somme sul territorio del cratere 2009. Il Presidente Conte ha presieduto il tavolo e Governo, CIPE e Parlamento hanno nuovamente dimostrato l’intensità e la qualità del lavoro per la ricostruzione. Ringrazio anche Fabrizio Curcio per aver seguito passo passo con tutte le strutture dei vari ministeri la chiusura della Delibera. Le risorse sono davvero tante e possono sviluppare tante opere Pubbliche ed indotto. Permettono di iniziare l’iter per numerose iniziative e beni comuni. Lo stanziamento di circa 92 milioni è davvero ingente ed è stato deciso nel corso della riunione questa mattina
> presieduta direttamente dal premier Giuseppe Conte. Sono risorse destinate
> “ad opere
> opere, ristrutturazioni, ricostruzioni di edifici e progetti di
> alto valore sociale e culturale per il rilancio turistico ed
> economico dell’Abruzzo”, Come riporta la nota della Struttura di
> missione coordinata, per decisione del Governo, dall’ing Fabrizio Curcio.
> Le risorse sono così suddivise:
> 24 milioni per il progetto Restart (progetti per la sperimentazione di
> autobus elettrici nel Comune de L’Aquila; iniziative a favore
> dello sviluppo turistico del Gran Sasso; intervento sul
> Collegio ‘Ferrante d’Aragona’, gestito dal Comune aquilano e Gran Sasso Science Institute (Gssi) con
> la realizzazione di un Collegio universitario nel centro storico; l’intervento a favore dei comuni delle ‘Terre della Baronia’ che si propone di rilanciare il sistema turistico
> in cinque Comuni abruzzesi di cui capofila e’ Castel del
> Monte; il gemellaggio con la Wayne University di
> Detroit negli Stati Uniti e i Comuni della valle dell’Aterno, in
> particolare Gagliano Aterno. Particolarmente rilevante è il programma di social housing con 29 milioni per 11 interventi di ricostruzione su 13 fabbricati di
> edilizia popolare, dichiarati inagibili dopo il sisma del 2009; altri 38 milioni per edifici pubblici, sedi istituzionali,
> strutture sportive, cimiteri, Chiese e ed edifici di culto a
> L’Aquila e nei Comuni del cratere interessati da
> ristrutturazioni, adeguamenti e miglioramenti sismici,
> sostituzioni e altri interventi tecnici.
> Precipita positivamente sul territorio del cratere una notevole quantità di risorse, grazie al nostro Governo. Spero che gli esponenti della destra perennemente in polemica, si ricordino che questo intervento massiccio è una nostra precisa scelta politica a favore del cratere sisma 2009 e che ora gli enti preposti dovranno essere rapidi, trasparenti ed efficaci per non sprecare il grande sforzo fatto dal Governo.”